Myanmar, militanti Rohingya: cessate-il-fuoco finirà tra 2 giorni

Fco

Rangoon, 7 ott. (askanews) - Il cessate-il-fuoco dei militanti Rohingya, i cui attacchi hanno provocato una durissima repressione dell'esercito nello stato di Rakhine a Myanmar, si concluderà tra due giorni. Lo hanno ricordato gli stessi militanti, che però si sono detti aperti alla pace se ci sarà un'analoga predisposizione del governo.

In un comunicato pubblicato attraverso il suo profilo su Twitter, l'esercito Arakan per la Salvezza dei Rohingya (Arsa) ha annunciato che la sua tregua unilaterale terminerà alla mezzanotte del 9 ottobre. "La pausa umanitaria è stata condotta allo scopo di garantire agli attori umanitari di valutare e rispondere alla crisi umanitaria in Arakan (Rakhine)", ha spiegato la nota.

"Se in qualunque momento il governo (di Myanmar) fosse interessato alla pace, allora l'Arsa accoglierà favorevolmente questo atteggiamento e farà altrettanto", ha spiegato. Nel comunicato non ci sono minacce dirette di nuove violenze.

(fonte AFP)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità