Myanmar, Onu chiede di rafforzare sanzioni contro l'esercito -4-

Coa

Roma, 5 ago. (askanews) - La pubblicazione del rapporto è arrivata un mese dopo che gli Stati Uniti hanno imposto restrizioni al movimento nel Paese del capo dell'esercito Min Aung Hlaing e di altri tre militari, la sanzione più pesante imposta da una potenza occidentale dopo la crisi dei Rohingya. Nonostante la transizione democratica iniziata nel 2011, l'esercito rimane molto potente sulla scena politica birmana, occupando un quarto del parlamento e tre ministeri chiave, tra cui il ministero della Difesa.