Myanmar, Onu chiede di rafforzare sanzioni contro l'esercito

Coa

Roma, 5 ago. (askanews) - Sanzioni più severe devono essere prese contro l'esercito del Myanmar che mette la sua immensa fortuna al servizio di atrocità compiute in particolare contro la minoranza musulmana dei Rohingya: è quanto sottolinea l'Onu in un rapporto pubblicato oggi.

Il rapporto invita la comunità internazionale a interrompere i legami con le società collegate alle forze armate birmane, a capo di un "impero commerciale" di vasta portata nel paese. Ciò "ridurrebbe le violazioni dei diritti umani", ha affermato l'avvocato indonesiano Marzuki Darusman, capo della missione internazionale Onu per l'accertamento dei fatti in Birmania, durante la presentazione del rapporto a Giacarta.(Segue)