Myspace ha perso tutti i file caricati prima del 2016

Colpa di un errore durante la migrazione di Myspace su un nuovo server.

E’ stato uno dei primi social network e Myspace per anni ha avuto milioni di utenti. Poi, con l’avvento di Facebook, Twitter e Instagram, il sito ha perso costantemente utenti, restando però un punto di riferimento per i musicisti, più o meno affermati. E su Myspace c’era un archivio musicale enorme, con quasi 50 milioni di canzoni. C’era, perché oggi la maggior parte delle canzoni è sparita.

Colpa di un errore durante la migrazione di Myspace su un nuovo server. “Come risultato di un progetto di migrazione del server, qualsiasi foto, video e file audio caricati più di tre anni fa potrebbe non essere più disponibile su o da Myspace. Ci scusiamo per il disagio” si legge sul sito di Myspace. Un annuncio freddo, ma che significa l’addio a milioni di file, video, foto e canzoni.

A essere coinvolti sarebbero i brani musicali caricati tra il 2003 e il 2015 e, dunque, i file andati persi nella migrazione del server coinvolgono circa 14 milioni di artisti registrati su Myspace. MySpace, è una comunità virtuale, e più precisamente una rete sociale, creata nel 2003 da Tom Anderson e Chris DeWolfe. Offre ai suoi utenti blog, profili personali, gruppi, foto, musica e video.

Come detto, con l’avvento dei social network come Facebook e Twitter Myspace ha perso fascino e utenti, ma per diverso tempo il sito ha continuato a essere una vetrina per i gruppi musicali, per via della possibilità di caricare file MP3 che, nei primi tempi, era preclusa ai social network concorrenti.

Grazie a questo spazio su Internet, artisti e gruppi musicali come Nicki Minaj, gli Arctic Monkeys, Dev, Lily Allen, Adele, i Belladonna, Mika e i Cansei de Ser Sexy sono diventati famosi in tutto il mondo ancora prima di mettere effettivamente sul mercato i loro dischi. Insomma, un social network che ha dato spazio e visibilità ad artisti che oggi sono noti in tutto il mondo. Ma i cui primi lavori, ora, sono andati dispersi.

Potrebbe anche interessarti:

Facebook non trova notizie per riempire i suoi giornali locali

Tinder cambia e non favorisce più solo i belli

Twitter punta sullo swipe per velocizzare la condivisione delle foto