Myss Keta e la maschera: “Do voce ai pensieri di tante persone”

myss keta

Nelle scorse ore Myss Keta, durante un’intervista televisiva, ha parlato del suo progetto musicale. L’artista ha anche svelato il motivo per cui indossa sempre una maschera, legata a un ben preciso messaggio insito nei suoi video e nelle sue canzoni. La cantante di Pazzeska ha dato così inizio alla sua intervista rivelando come mai si copre il volto, elargendo a maggior raggio i concetti in parte già espressi a “L’Assedio”.

myss keta

“La questione del volto è per dare voce e pensiero a tante persone. […] Ognuno con una maschera e degli occhiali può diventare Myss Keta”. L’obiettivo del suo progetto artistico, come spiegato dalla musicista, prende il via dal mondo del teatro greco così come dal mondo dei giullari di corte. Il concetto è: “Datemi la maschera e vi dirò la verità”.

La parte più interessante delle sue rivelazioni è però arrivata quando il giornalista le domandato se anche lei e il suo team abbiano pensato alla maschera perché “l’anonimato e il sottrarsi sono la vera forza“. L’artista ha quindi ammesso che un po’ di tale componente era sì presente nella decisione iniziale di coprire il volto. In realtà, tuttavia, la scelta è stata dettata quasi interamente dall’istinto.

Myss Keta si rivela

“Man mano ci siamo resi conto che la forza del volto velato e del mistero è molto potente. Spesso si capiscono dopo mesi o anni i motivi delle proprie scelte artistiche. Evidentemente c’era anche un po’ di questo nella scelta iniziale di mostrarsi con la mascherina”. Si è dunque trattato di una mossa furbesca, che con il tempo ha veramente funzionato.