In Brasile oltre 800 bambini morti per Covid in un anno. Ong: "Potrebbero essere il doppio"

Adalgisa Marrocco
·Contributor HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
- (Photo: NurPhoto via NurPhoto via Getty Images)
- (Photo: NurPhoto via NurPhoto via Getty Images)

Oltre 800 morti in un poco più di un anno: una strage di bambini. È quella che si sta consumando in Brasile dove, a causa del Covid, sono state superate le 360mila vittime dall’inizio della pandemia e, nonostante l’abbondante documentazione sul fatto che il virus sia di rado letale per malati così giovani, fra febbraio del 2020 e la metà di marzo del 2021 si contano almeno 852 morti sotto i 9 anni, inclusi 518 arrivati nemmeno a un anno di età. Si tratta delle cifre fornite dal ministero della Salute, riprese da un articolo pubblicato dalla Bbc. Il numero è riferito ai casi conclamati, ma secondo le stime di medici e Ong i numeri reali potrebbero ammontare a più del doppio.

Secondo una ricerca citata dalla Bbc e realizzata dalla dottoressa Fatima Marinho, epidemiologa dell’Università di San Paolo e consigliere esperto della Ong internazionale Vital Strategies, durante la pandemia si sono decuplicati i casi di morte per sindrome respiratoria acuta: questo fenomeno la porta a stimare che il Covid di fatto sia stato letale per 2.060 bambini sotto i 9 anni, inclusi 1.302 neonati. La specialista sostiene inoltre che in Brasile la diagnosi di Covid per i bambini spesso arriva troppo tardi: “Abbiamo seri problemi a rintracciare i casi, non abbiamo abbastanza test per la popolazione in generale, anche meno per i bambini. I più vulnerabili - aggiunge Marinho - sono i bambini di colore e quelli provenienti da famiglie molto povere, per le quali è più difficile ricevere aiuto”.

Stando ai dati comunicati oggi, il Brasile ha registrato altri 3.560 decessi per Covid nelle ultime 24 ore, numero simile a quelli dei giorni scorsi e al di sotto del record di 4.249 morti registrato l′8 aprile. Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, il totale delle vittime sale a 365.444 e il Brasile resta il secondo Paese per numero di vittime dopo gli Stati Uniti. Nel...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.