Nadia Toffa dove aveva il cancro?

Nadia Toffa

La conduttrice televisiva Nadia Toffa è morta il 13 agosto 2019, come confermato in un comunicato diffuso da Le Iene. La bresciana, però, aveva annunciato l’11 febbraio scorso di aver sconfitto il brutto cancro che l’aveva colpita all’inizio di dicembre 2017. Sono da lodare la sua forza, la sua determinazione e il coraggio che l’hanno portata alle sue dichiarazioni. In questo articolo, inoltre, si possono trovare gli ultimi accertamenti circa la malattia di Nadia Toffa. Ripercorriamo, quindi, la battaglia, le cure e le ultime visite dell’ex inviata di Italia 1.

Nadia Toffa dove ha il cancro?

Conduttrice bresciana di 40 anni, Nadia Toffa, esordisce in televisione a 23 anni come conduttrice delle Iene dal 2016 insieme a Pif e Geppi Cucciari. Nella serata dell’11 febbraio scorso aveva annunciato di “aver avuto un cancro”. Ma nella stessa trasmissione la Toffa aveva rivelato, nello stupore generale, visibilmente emozionata, di aver sconfitto completamente il terribile tumore che l’aveva colpita nei mesi precedenti. Il tumore, diagnosticato per caso da un check up il 2 dicembre 2017, si trovava nel cervello. Nadia in quell’occasione venne ricoverata all’ospedale di Trieste e dovette interrompere il servizio che stava realizzando per Le Iene.

Lei stessa aveva raccontato l’episodio con queste parole: “A un certo punto sono caduta”. Poi era stata trasferita di urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano, dove era stata “ribaltata come un calzino”. In un primo momento, i medici pensarono a una “patologia cerebrale“. Due mesi dopo, però, Nadia Toffa rivelò la sua battaglia contro il cancro al cervello: “Mi sono operata e mi hanno tolto il 100% del tumore. Ma ho fatto radio e chemio preventive”. Tutto questo, purtroppo, non bastò e Nadia venne successivamente operata.

La lotta contro il cancro

La Toffa aveva sottolineato, nella sua confessione, di come fosse indispensabile che i malati di cancro, ma in generale tutte le persone affette da un morbo o da sintomi di malore, si sottopongano a visite mediche e a cure non sperimentali. La Toffa si era scagliata contro i “medici farlocchi” e contro cure poco diffuse e sperimentali, che rischiavano addirittura di peggiorare la malattia. “Dal profondo del cuore dico a tutti che le uniche cure per curare il cancro sono la chemio e la radio“, ossia le cure maggiormente seguite, e anche le più efficaci. La Toffa denunciava anche le colleghe, parlando di “showgirl che consigliavano pomate e altre cose per curare il cancro”. Ci si deve affidare a cure affermate, e non a fantasie popolari.

Il segreto di Nadia Toffa

All’inizio non l’aveva detto a nessuno, e “si contavano sulle punte di una mano le persone che lo sapevano”, ma solo perché la conduttrice era impegnata nella continuazione delle cure, ossia le analisi tramite radiografie e la chemioterapia. Il malore del 2 dicembre, avuto dalla conduttrice mentre si trovava nella sua camera di albergo in via Oriani di Trieste, sembravano collegati al tumore. La Toffa è stata ricoverata in seguito a questo malore al reparto di terapia intensiva di Cattinara. Ma, come ha detto l’11 febbraio a Le Iene, “ora sto benissimo”.

Durante la trasmissione dell’11 febbraio, inoltre, la Toffa ha dichiarato, molto emozionata: “Ho avuto un cancro. In questi mesi mi sono curata: prima ho fatto l’intervento, poi la chemioterapia e la radioterapia. L’intervento ha tolto interamente il tumore, ma poteva esserci una piccola cellula rimasta e quindi ho seguito i consigli del medico e ho seguito le cure previste. Ora è tutto finito: il 6 febbraio ho finito la radio e la chemio“. Quindi le iene Nicola Savino e Matteo Viviani l’hanno confortata con parole di vicinanza, e non è mancato un caloroso applauso da parte del pubblico. Ma come ora sappiamo, la battaglia era ancora aperta.