Nafta: il Canada sostiene il Messico e avvisa Trump “accordo resti trilaterale”

O tutti, o nessuno. Questo il messaggio del Canada al Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sul futuro del Nafta, l’accordo di libero scambio tra Ottawa, Washington e Città del Messico.

Il Nafta, firmato nel 1994, è stato definito un disastro da Trump. Ma prima di iniziare qualsiasi contrattazione formale, la Casa Bianca deve avvisare il Congresso e lasciare passare 90 giorni da quella data.

“L’amministrazione degli Stati Uniti non ha fatto alcun annuncio ufficiale al Congresso sui problemi e sulla tempistica per quanto riguarda la rinegoziazione del NAFTA. Ma ciò che è importante riconoscere è che, come ha detto il primo ministro Trudeau, siamo disposti a sederci al tavolo – spiega Francois-Philippe Champagne, ministro del Commercio canadese – Il NAFTA è un accordo che è stato negoziato circa venti anni fa ed è stato modificato già circa 12 volte”.

Il governo canadese lavora affinché l’accordo resti trilaterale aggiunge il ministro delle Finanze da Baden Baden, in Germania, dove è in corso il G20. Da settimane, invece, Washington richiede nuovi accordi bilaterali, svantaggiosi – secondo gli analisti – per i due vicini di casa.

#1Marzo

Trump al Congresso

Male x Usa il Nafta e la Cina nel Wto.

“Non rappresento il mondo, ma gli Stati Uniti”. https://t.co/WtPEbeelGE pic.twitter.com/drfbfZoX0S— Limesonline (@limesonline) March 1, 2017

Così il #Nafta ha danneggiato il #Messico: https://t.co/xPJixzPEPk pic.twitter.com/EtXUWq9n5O— Occhi della Guerra (@occhidiguerra) March 2, 2017

Se resaltó la importancia de continuar fortaleciendo la agenda bilateral de comercio  https://t.co/nmWlmx4VWB pic.twitter.com/Xd3HymDH7L— SE México (@SE_mx) 17 de març de 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità