Nancy Crampton accusata di omicidio

condanna omicidio
condanna omicidio

Nancy Crampton, autrice del libro “Come uccidere tuo marito” è stata condannata per l’omicidio del coniuge, avvenuto lo scorso giugno 2018.

Nancy Crampton condannata per l’omicidio del marito

Era stata già arrestata nel settembre 2018 con l’accusa di aver ucciso il marito Daniel Brophy, ma ora, a distanza di quasi quattro anni, è arrivata la sentenza definitiva: Nancy Crampton è stata condannata per omicidio. È stata giudicata per aver ucciso l’uomo con due colpi di pistola nella scuola di cucina dove lavorava.

Nancy non ha mai ammesso l’omicidio e ha sempre giustificato la sua presenza sul luogo del delitto dicendo di stare cercando ispirazione per i suoi libri. La donna, oggi di 71 anni, infatti, è l’autrice di diversi saggi e romanzi, tra i quali ne spicca uno dal titolo “Come uccidere tuo marito“. Il prossimo 13 giugno il tribunale di Portland comunicherà la pena per la scrittrice 71enne.

Il contenuto del saggio “Come uccidere tuo marito” e il motivo dell’umicidio

Tra le opere più conosciute di Nancy c’è proprio il saggio “Come uccidere tuo marito“. Nelle sue pagine, la scrittrice parla in maniera ironica della sua passione per i gialli e soprattutto per i casi di omicidio, finendo per ipotizzare proprio la morte del proprio coniuge concludendo che «ognuno di noi ne è capace, quando è abbastanza motivato».

Un romanzo che sembra premonitore alla luce della morte di Daniel Brophy ritrovato senza vita la mattina del 2 giugno 2018. Secondo il tribunale dell’Oregon, Nancy Crampton avrebbe sparato al marito per provare a ottenere gli indennizzi delle 10 assicurazioni sulla vita che la coppia aveva sottoscritto, che ammontavano in totale a circa 1,4 milioni di dollari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli