Napoleone: una ciocca di capelli all'asta, in Francia è febbre da bicentenario morte

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Parigi, 27 mar. – (Adnkronos) – Nell'anno in cui si celebra il bicentenario della morte di Napoleone, i cimeli legati all'imperatore escono da ogni dove e con l'avvicinarsi della data del 5 maggio, giorno dell'ultimo respiro sull'isola di Sant'Elena nel 1821, in Francia si organizzano numerose aste. La prossima è in programma l'11 aprile dalla casa Samuel Boscher a Cherbourg, dove l'esperto Lionel Finck è stato incaricato di vendere una ciocca di capelli attribuita al Bonaparte. La presunta reliquia è stimata tra 1.200 e 1.500 euro. ma potrebbe salire fino a 5-6.000 euro, o anche oltre a causa della febbre da commemorazioni.

Nella data dell'anniversario del 5 maggio la casa d'aste Osenat, specialista di cimeli dell'Impero, a Fontainebleau metterà in vendita una penna ad inchiostro di Napoleone utilizzata a Sant'Elena, fazzoletti, calzini, camicie legate all'imperatore e perfino una striscia con tracce di sangue (proveniente dalla collezione del duca di Bassano). Osenat ha annunciato anche il ritrovamento di una maestosa slitta che sarebbe appartenuta all'imperatrice Giuseppina di Beauharnais, moglie di Napoleone.