Napoli, ambulante ucciso: fermato il cognato

Napoli, 7 mag. (Adnkronos) - Ad una svolta le indagini sull'omicidio di Santo Amato, 50 anni, ucciso ieri in via Regina Margherita ad Afragola, comune a nord di Napoli.

La polizia giudiziaria ha fermato il cognato della vittima, Saverio Tufano, di 50 anni. Alla base della spietata esecuzione ci sarebbe una questione di eredita'. La polizia ieri mattina trovo' il corpo di Amato all'interno della propria auto, crivellata da 5 proiettili esplosi da distanza ravvicinata.

Tra Amato e Tufano sulla questione dell'eredita' c'erano state gia' diverse liti, ieri mattina il dissidio e' maturato con l'omicidio dell'ambulante. Secondo quanto si e' appreso oggetto del contendere un appartamento ereditato dalla moglie dell'ambulante, nonche' sorella di Tufano.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno