Napoli, Ancelotti incontra Kia: Alisson e Dembélé i desideri

A Londra l'allenatore del Napoli ha incontrato Kia Joorabchian: sul piatto i desideri di Ancelotti, ovvero Alisson e Mousa Dembélé del Tottenham.

Il calciomercato del Napoli comincia a prendere forma dopo l'arrivo di Carlo Ancelotti, che ovviamente non potrà accontentarsi di una sessione "normale" o senza botti, lo racconta la sua storia e anche le sue aspettative attuali, dopo aver accettato una sfida stimolante come quella partenopea. 

Così, come svela l'inviato Oltremanica della 'Gazzetta dello Sport', arriva un retroscena importante del mercato del Napoli. Carlo Ancelotti è stato a cena venerdì sera, a Londra, niente di meno che con Kia Joorabchian, il potente agente anglo-iraniano. Ai tavoli del ristorante 'Babbo' i due hanno discusso soprattutto di due giocatori: Alisson e Mousa Dembélé (nessuno dei due, è bene precisarlo, assistito da Kia).

Al Napoli, non è un mistero, serve un nuovo portiere dopo l'addio di Pepe Reina. Fino a questo momento i papabili prescelti per sostiuire lo spagnolo erano in ordine Leno, Rui Patricio, Areola e Sirigu, ma con l'arrivo di Ancelotti le cose cambiano, quantomeno dal punto di vista dei desideri.

L'ex allenatore del Bayen infatti non avrebbe dubbi su chi prendere e lo avrebbe detto senza mezzi termini a Joorabchian: vuole Alisson come suo portiere, anche se ovviamente sa che la trattativa con la Roma potrebbe essere molto complicata. C’è da battere la concorrenza nell’ordine di Real Madrid, Chelsea e Liverpool, ma il Napoli sa che con la cessione di due giocatori (ad esempio Hamsik e Callejon) potrebbe far arrivare alla società giallorossa un'offerta economicamente molto importante.

Il secondo nome, molto più approfondito, è quello di Dembélé del Tottenham. In virtù dei buoni rapporti che ci sono tra Joorabchian e Frank Trimboli, che in casa Spurs è ascoltato con attenzione. Il belga va in scadenza nel 2019 e alla soglia dei 31 anni potrebbe voler cambiare aria. 

Piace ad Ancelotti per esperienza, fisicità e visione di gioco. Ha uno stipendio elevato ma non eccessivo (4,5 milioni di euro) che in pratica lo metterebbe al pari con i top player del Napoli (Insigne in primis). Il Napoli sta cercando un centrocampista con le sue caratteristiche e rispetto ad Arturo Vidal sembra molto più reale come obiettivo. 

A fine cena c'è stato anche un siparietto comico con Diego Costa, che cenava anche lui nel ristorante londinese. Il centravanti spagnolo ha addirittura accettato di prestarsi con Carletto a una finta presentazione con la maglia del Napoli, che ovviamente è saltata fuori di improvviso nel locale