Napoli, ancora scontri tra manifestanti e forze dell'ordine

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Ancora scontri a Napoli tra manifestanti e forze dell'ordine. E' successo in piazza dei Martiri, dove dalle 16 è in corso una manifestazione promossa da lavoratori dello spettacolo ma anche precari e disoccupati. Dopo un secondo lancio di uova con vernice rossa contro il portone di Palazzo Partanna, sede dell'Unione industriali di Napoli e di Confindustria Campania, una parte dei manifestanti presenti in piazza ha cercato di muoversi in corteo in direzione via Chiaia, lanciando il coro: "Corteo, corteo". La tensione è rapidamente salita fino allo scontro tra la prima linea di manifestanti e le forze dell'ordine che hanno risposto con un'azione di alleggerimento, respingendo i manifestanti verso via Carlo Poerio.

Dopo l'azione di alleggerimento delle forze dell'ordine in assetto antisommossa i manifestanti si sono dispersi nelle strade circostanti piazza dei Martiri. In piazza, insieme ai lavoratori dello spettacolo che hanno promosso la manifestazione davanti la sede di Confindustria Campania e Unione industriali di Napoli, erano presenti attivisti dei centri sociali e del Si Cobas. Poco prima dei disordini, erano stati accesi dei fumogeni ed erano state fatte scoppiare delle bombe carta. Al momento le forze dell'ordine presidiano la piazza.