Napoli, anziano deceduto nella casa di riposo: il figlio è consigliere comunale

·2 minuto per la lettura
Torre del Greco morto casa di riposo
Torre del Greco morto casa di riposo

Preoccupa l’andamento del coronavirus nel nostro Paese. Spaventano i focolai nelle Rsa: a Torre del Greco un anziano è morto nella casa di riposo dopo essere risultato positivo al Covid-19. Desino Piccirillo aveva 90 anni ed era un carabiniere in pensione.

Torre del Greco, morto nella casa di riposo

Mentre De Luca conferma la zona gialla in Campania, aumentano i decessi nella Regione. In particolare, l’intera comunità di Torre del Greco si stringe attorno alla famiglia di Desino Piccirillo, 90enne deceduto nella Rsa “Villa del Sole”. L’uomo era uno dei 34 positivi registrati nei giorni scorsi presso la struttura per anziani nel Napoletano. Lascia tre figli Sandro, maestro di Judo che sul suo profilo Facebook lo ricorda con diversi messaggi d’affetto, Giuseppe e Ciro, consigliere comunale.

Sfortunatamente nelle ultime ore le sue condizioni di salute si erano aggravate. Lo ricorda il figlio Sandro: “Aveva gli acciacchi tipici di un 90enne. Ma noi sapevamo che stava bene, solo un po’ di tosse. Poi è peggiorato e gli hanno dovuto mettere l’ossigeno, è stata chiamata anche l’ambulanza ma sono tutte impegnate per il Covid”. Poi il ricordo più commovente: “È morto ad un anno di distanza da mia madre, Anna Merangolo, ma da solo e senza che noi abbiamo potuto far nulla per salvarlo. Avevano scelto loro di andare nella casa di riposo, noi sapevamo che erano al sicuro”.

Sandro ha mandato anche un saluto speciale al padre, ringraziandolo “per averci trasmesso la disciplina. Quindi ha fatto sapere: Non potremo nemmeno fargli il funerale come da protocollo e domani lo vedremo passare nel carro funebre, solo i familiari stretti, per dargli l’ultimo saluto. Ci dicevano sempre che era forte e che avrebbe superato il Covid, invece non ce l’ha fatta lasciandoci un gran vuoto”.