Napoli, arrestati 7 evasori fiscali: sequestrati beni per 1,5 mln

Red/Sav

Roma, 4 ott. (askanews) - Al termine di un'indagine coordinata dalla Procura di Napoli, la Guardia di Finanza ha arrestato 7 persone (ai domiciliari) e sequestrato beni mobili ed immobili per oltre 1,5 milioni di euro. Gli arrestati (sei uomini e una donnna) sono accusati di numerosi reati fiscali, quali dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

L'operazione - portata a termine dai finanzieri del I Gruppo Napoli, con 24 perquisizioni scattate tra le province di Napoli, Caserta, Salerno, Torino e Sassari - conclude complesse investigazioni iniziate nel 2016 che hanno svelato il modus operandi di un gruppo criminale, con base nella provincia di Napoli, basato sulle cosiddette "frodi carosello": prevedeva la produzione di un vorticoso giro di fatture per operazioni inesistenti, per un corrispettivo complessivo accertato pari ad oltre 5 milioni di euro, coinvolgendo "società cartiere" dei più diversi settori merceologici, legalmente amministrate da "prestanome".

Oggetto della "frode carosello" era la compravendita di batterie per veicoli.

(Segue)