Napoli, baby criminali sparano a poliziotti

(Adnkronos) - Tre giovanissimi di età compresa tra i 14 e i 16 anni sono stati arrestati ieri sera a Napoli al termine di un inseguimento, scaturito a seguito di una tentata rapina a un supermercato, durante il quale uno dei tre ha esploso colpi di pistola contro i poliziotti intervenuti. Gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia sono intervenuti in via Cairoli per la segnalazione di una rapina in un supermercato e, giunti sul posto, hanno visto uno scooter con tre persone a bordo che alla loro vista è partito in fuga in direzione di via Cavallotti. I poliziotti sono stati fermati dal titolare dell'esercizio commerciale che ha riferito del tentativo di rapina al supermercato, sventato dal fatto che è riuscito a prendere tempo in attesa dell'arrivo della volante.

I fuggitivi sono stati intercettati in via Arenaccia dai Falchi della Squadra mobile e il conducente, nonostante gli fosse stato intimato l'alt, ha proseguito la fuga effettuando manovre pericolose per la circolazione stradale. Ne è nato un inseguimento nel corso del quale i malviventi si sono disfatti di alcuni oggetti e il terzo passeggero ha estratto la pistola sparando contro gli operatori che, per farlo desistere, hanno esploso in aria alcuni colpi e uno all’indirizzo dello pneumatico del mezzo. Giunti in via Foria, il conducente ha impattato contro la moto di servizio rovinando a terra insieme ai poliziotti. I tre, nonostante la caduta, hanno tentato di proseguire la fuga a piedi ma, non senza difficoltà e grazie anche al supporto di un’altra pattuglia, sono stati bloccati; uno dei tre è stato disarmato di una pistola replica modello Bruni calibro 8 priva del tappo rosso. E' emerso inoltre che il mezzo su cui viaggiavano era stato rubato lo scorso 13 maggio a Napoli. I poliziotti hanno recuperato gli oggetti di cui i giovani si erano disfatti durante la fuga, due cellulari e un portafogli, e hanno accertato che erano stati rubati poco prima a due persone in via Luigi La Vista.

I tre giovani, di 14, 15 e 16 anni, napoletani, sono stati arrestati per rapina aggravata, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Lo scooter e la refurtiva sono stati restituiti ai legittimi proprietari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli