Napoli, bimbo giù dal balcone: 38enne accusato di omicidio

·3 minuto per la lettura
Napoli, bambino di 4 anni giù dal balcone. La tragedia (Getty Images)
Napoli, bambino di 4 anni giù dal balcone. La tragedia (Getty Images)

La polizia ha fermato un uomo di 38 anni, Mariano Cannio, ritenuto gravemente indiziato dell'omicidio del piccolo Samuele, 4 anni, avvenuto venerdì a Napoli, in via Foria. Il provvedimento è sottoposto al giudizio di convalida del giudice. 

Cannio ha ammesso di essere sul quel balcone e di aver preso in braccio il piccolo Samuele ma ha negato di averlo volutamente scaraventato di sotto. E' quanto apprende l'ANSA da fonti qualificate.

GUARDA ANCHE - Cagnolino sospeso nel vuoto, che paura a Milano!

Il 38 enne, noto nel quartiere come collaboratore domestico di diverse famiglie del posto, agli inquirenti ha detto di soffrire di disturbi psichici e ha fornito una sua versione dei fatti che escluderebbe il motivo doloso puntando invece sull'incidente. Ma non ha saputo spiegare con esattezza come il bambino sia caduto dal balcone. Sulla sottile linea che separa l'ipotesi colposa da quella dolosa si giocherà l'udienza per la convalida del fermo in programma lunedì mattina.

Video shock: Samuele ripete la frase "Ti butto giù"

Un video in cui il piccolo Samuele ripete la frase "Io ti butto giù" sta circolando sui social in queste ore. Dapprima è apparso su Tik Tok, per poi essere condiviso su altri social. Parole che alla luce dei fatti sono ora al vaglio degli inquirenti per stabilire eventuali collegamenti con quanto accaduto. Parole che il bambino potrebbe aver ripetuto dopo averle sentite pronunciare da un adulto. Come quelle pronunciate poco dopo: "Perché tu sei una 'lota'" (termine dialettale dispregiativo, ndr). Il video si conclude con Samuele che di colpo non parla più, come per non farsi ascoltare da qualcuno verso cui volge lo sguardo.

"Anche io sono entrato in possesso del video - dice il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - e l'ho trovato inquietante. Faranno bene gli investigatori ad andare fino in fondo su questa vicenda". "Si parla di problemi psichici per il 38enne fermato. Non vogliamo entrare nel merito di quanto accaduto, se non esprimendo grande vicinanza alla famiglia - prosegue il consigliere regionale - Vogliamo però sottolineare la necessità in Campania di lavorare al potenziamento dei reparti di salute mentale, un'area della medicina spesso accantonata. Problemi, quelli psichici, che meritano assolutamente un'attenzione particolare.

Il piccolo è morto precipitando dal balcone, facendo un volo di venti metri: inizialmente si era ipotizzato che si fosse trattato di un tragico incidente. Al momento della tragedia la mamma del piccolo si era allontanata dalla stanza, dove si trovavano il figlio e l'uomo, per preparare il pranzo. Sotto shock i genitori, commercianti molto noti in zona. La mamma del bimbo è incinta di 8 mesi.

LEGGI ANCHE: Cosenza, cade dal balcone di casa: grave 11enne

I residenti del palazzo dove il piccolo ha perso la vita sono sconvolti, così come tutto il quartiere. Le persone lasciano lumini, fiori bianchi e peluche in via Foria. Tanti anche i messaggi e le preghiere per Samuele: "Adesso gioca con gli angeli", si legge su uno dei bigliettini lasciati sul luogo della tragedia. 

GUARDA ANCHE - Bimba seduta sul davanzale, salvata

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli