Napoli, da 2 mesi in coma: curata con antibiotico a cui era allergica

napoli come antibiotico allergica

Una donna di 81 anni si trova in coma da due mesi presso l’Ospedale del Mare di Ponticelli, periferia orientale di Napoli. La ragione è da ricondurre al fatto che i medici le hanno somministrato un antibiotico al quale era allergica. Stando a quanto riportato dal sito napoli.fanpage.it, a rendere nota la vicenda è stato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. Egli riporta la denuncia della figlia della paziente: “Sapevano benissimo che non poteva assumere l’antibiotico, l’allergia è emersa proprio durante il ricovero”.

Napoli, in coma per antibiotico a cui era allergica

La figlia, continua, raccontando quanto è accaduto: “Siamo arrivati al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare il 13 Giugno 2019. Mia madre, 81 anni, è affetta da tumore. È allergica a due diversi antibiotici, il Bactrim e il Ciproxin. Poco dopo l’hanno trasferita al reparto di chirurgia generale. Durante il ricovero le è stato dunque somministrato un antibiotico diverso, il Rocefin ma, in seguito all’assunzione, ha accusato una reazione allergica”.

La donna continua raccontando come la madre, il giorno 25 di Giugno, sia stata operata per la sua patologia oncologica presso la struttura e di come l’operazione sia riuscita perfettamente. Ma nel tardo pomeriggio del giorno seguente, nonostante la reazione allergica verificatasi proprio durante il ricovero nell’ospedale, alla madre le era stato nuovamente somministrato del Rocefin. Questa è la causa che ha provocato l’arresto cardiocircolatorio al quale poi è seguito il coma dal quale non si è più risvegliata.

Il consigliere Borrelli ha fatto sapere di aver richiesto all’Asl Napoli 1 di avviare un’inchiesta interna per capire come sia stato possibile un fatto del genere.