Napoli: donna violentata scappa lanciandosi dal balcone

napoli donna violentata

Una vicenda molto grave e scioccante, quella accaduta a Napoli durante la serata di ieri, domenica 28 Luglio 2019. Una signora di 67 anni, di origine russa, viene persuasa da un uomo a entrare in una casa disabitata in via Auricchio, a ridosso di piazza Garibaldi a San Giuseppe Vesuviano, comune situato in provincia del capoluogo campano. E’ lì, all’interno dell’abitazione, che la donna è vittima di una violenza sessuale.

Stando a quanto riportato dal sito ilmattino.it, la cittadina russa per sfuggire dalla grinfie del suo aggressore si cala con delle cinghie dal balcone. Il tentativo di fuga finisce con la caduta a terra della 67enne che rimane ferita gravemente. Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118. I medici hanno subito provveduto a trasportare la donna al pronto soccorso dell’ospedale di Castellamare, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata.

Napoli, donna violentata: si cerca l’aggressore

Gli agenti del commissariato di San Giuseppe Vesuviano hanno immediatamente avviato le indagini e le operazioni di ricerca dell’aggressore. Al momento dell’uomo, un cittadino marocchino in base a quanto raccolto fin qui dalla polizia, non si ha ancora nessuna notizia ma la caccia è aperta.

La 67enne si trova in Italia senza il permesso di soggiorno. Ora è in attesa di raccontare la sua versione dei fatti, presso l’ospedale di Castellammare dove è ricoverata. Gli uomini del commissariato di San Giuseppe Vesuviano, guidati da Maurizio D’Antonio, stanno tentando di fare una ricostruzione di quanto successo per poter chiarire al più presto la dinamica dell’aggressione.