Napoli, esplosione all'Ospedale del Mare: evacuato il Covid residence

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Una enorme voragine si è aperta all'alba nel parcheggio dell’Ospedale del mare, a Ponticelli, alla periferia est di Napoli.

Il buco è molto profondo e largo una cinquantina di metri: ha inghiottito alcune auto. Paura nel quartiere, perché c'è stata prima un'esplosione accompagnata da un forte boato. Non ci sarebbero vittime o feriti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri.

Le prime immagini da Twitter
Le prime immagini da Twitter

GUARDA ANCHE: L’intervento dei vigili del fuoco

Le cause

La causa della voragine, stando alle prime verifiche, potrebbe essere legata a un danno ai tubi sotterranei che trasportano ossigeno, che avrebbe creato il cedimento strutturale. Ma non si escludono altre ipotesi.

Gaetano Sammartino, geologo e presidente della sezione Campania della Società Italiana Geologia Ambientale, ha spiegato all'Adnkronos: "Quella è un'area attenzionata dal punto di vista del sottosuolo, non è un'area a rischio idrogeologico in quanto sub pianeggiante ma ci possono essere problemi di sprofondamento perché anche lì insistono vari cunicoli scavati dall'uomo in epoche passate. Potrebbe essere riconducibile a questo tipo di causa ma il condizionale è ancora d'obbligo".