Napoli festeggia la Terra con il concerto a impatto 0 dell'Earth Day

Roma, 19 apr. (Adnkronos) - Ci saranno anche il ministro per l'Ambiente Corrado Clini e il sindaco Luigi De Magistris sul palco del Palapartenope di Napoli, ad aprire il grande concerto a impatto zero (gli oltre 26.000 kg di Co2 prodotti verranno compensati con l'acquisto di crediti di carbonio) e a chilometro zero (grazie al live streaming che permetterà di seguire l'evento da casa), presentato da Serena Dandini ed evento centrale dell'Earth Day 2012, la Festa della Terra del 22 aprile che da 42 anni in tutto il mondo coinvolge 500 milioni di persone, 175 Paesi e 22 mila partner.

La scelta di Napoli rappresenta "un importante riconoscimento per questi primi mesi di attività della giunta De Magistris che sta dando segnali forti nelle direzione della sostenibilità - spiega Tommaso Sodano, vice sindaco di Napoli e assessore all'Ambiente - dall'ordinanza sindacale che vieta i monouso nei bar e nei locali alle zone chiuse al traffico, le piste ciclabili, le scuole 'solarizzate' e la raccolta porta a porta che già oggi raggiunge 250.000 cittadini e che, entro fine anno, ne coinvolgerà complessivamente 470.000".

Una città, Napoli, che si propone come simbolo del messaggio lanciato dall'Earth Day: per creare un futuro migliore, la tutela dell'unico Pianeta che abbiamo a disposizione passa per le grandi iniziative, ma anche e soprattutto attraverso i piccoli gesti quotidiani di ciascuno di noi.

Un messaggio che la Festa della Terra promuove dal 1970: l'Italia in questo è arrivata in ritardo, ha aderito all'Earth Day Network solo nel 2007, ma "siamo entrati in un momento in cui la globalizzazione comincia a mostrare veramente le sue potenzialità - specifica Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia - l'auspicio è che si cavalchi questo evento internazionale per cominciare a fare squadra e cambiare veramente il nostro comportamento nella direzione della sostenibilità".

Sul palco l'ospite internazionale di quest'anno sarà Anggun, la cantante di origine indonesiana ambasciatrice di Buona Volontà della Fao, particolarmente impegnata in progetti di rimboschimento nelle zone costiere colpite dal disastro dello tsunami in Indonesia. E ci sarà anche Rezophonic, progetto musicale che prevede la realizzazione di dischi i cui ricavati vengono devoluti ad Amref e utilizzati per la realizzazione di pozzi nella regione del Kajiado, tra il Kenya e la Tanzania (ad oggi sono stati così realizzati 128 pozzi, 13 cisterne e tre scuole).

"Credo che l'arte, la musica, lo spettacolo parlino dritto al cuore della gente, soprattutto quando affrontano temi e valori che riguardano tutti, al di sopra di qualunque confine - è il comnmento di Serena Dandini, che presenterà la serata - La salvaguardia dell'ambiente, la sostenibilità sono tutti aspetti tangibili che ormai fanno parte dela vita di ogni abitante della Terra".

Tanta musica, quindi, ma anche iniziative di ogni genere e in tutta Italia. In particolare, Earth Day Italia ne promuove tre: la creazione di un Osservatorio Ambientale per monitorare le zone verdi in Italia attraverso una campagna fotrografica e la pulizia delle aree verdi con gli scout dell'associazione Cngei; "Adotta un animale", campagna di raccolta fondi del Biparco di Roma; la presentazione, in occasione del summit Rio +20, di un miliardo di azioni verdi.

Quest'ultima campagna è stata avviata con l'obiettivo di invitare chiunque a compiere, anche nell'ambito della propria quotidianità, tutte le azioni possibili che possano contribuire alla salvaguardia dell'ambiente: un invito che già oggi ha raccolto 940 milioni di iniziative.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno