Napoli (Fi): aderisco a "Cambiamo" ma per cambiare partito

Pol/Bac

Roma, 7 ago. (askanews) - "Ho aderito al movimento di Giovanni Toti, movimento - preciso - e non partito, con l'unico obiettivo di cambiare Forza Italia e non certo per abbandonarla. Non sono un contorsionista e non amo i paradossi, ma fotografo semplicemente la realtà delle cose. Oggi le spinte interne a Forza Italia per una rivoluzione nelle regole e nelle procedure, per introdurre una democrazia a tutti i livelli decisionali, si sono infiacchite e torna a prevalere la rassegnazione allo statu quo. Un uomo di azienda vede il fatturato che passa da 100 a 50 e a 10 e nessuno dei suoi collaboratori ha mai ritenuto in questi ultimi anni di dover muovere un dito per capire che cosa stava accadendo e come arrestare l'emorragia nel nostro caso di consensi?". Lo afferma in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Così - aggiunge - il partito rischia l'estinzione, avendo già guadagnato l'irrilevanza. Mara Carfagna, con una modalità diversa da Toti, persegue lo stesso identico obiettivo: rimuovere quelle incrostazioni che hanno imballato il motore di quella che è stata per un quarto di secolo una potente macchina di consensi e un brillante motore di governo. Sono d'accordo con chi richiama l'urgenza di riverniciare e adattare, insieme alle regole, il nucleo dei valori fondanti di Forza Italia perché senza una tavola di valori e di ideali il partito rimane esposto come canne al vento per andare ora a destra ora a sinistra. Forza Italia non può essere succube di nessun partito: deve rivendicare la nobiltà della propria storia ma deve anche proiettarla nel tempo nuovo che ci è dato. Non dico niente che il presidente Berlusconi già non sappia. Agli italiani senza più un riferimento politico, spaventati dall'estremismo, quello sovranista o quello parolaio della sinistra, Forza Italia deve tornare a rivolgersi con la concretezza e il pragmatismo dei tempi migliori".

"In questo senso, la vera rivoluzione che ci attende è la ritrovata capacità di sfidare tutti gli altri partiti e di parlare agli italiani di nuove speranze per sconfiggere antiche paure. Tranne Forza Italia, nessun partito oggi ha la forza e la storia per farlo", conclude Napoli.