Napoli (Fi): elezioni in autunno? Le invoca chi senza argomenti

Pol/Bac

Roma, 8 giu. (askanews) - "Quando il confronto politico comincia a girare a vuoto e il repertorio delle minacce e delle contumelie appare esaurito, ecco che rispunta l'idea di elezioni anticipate in autunno. Salvini e Meloni dimenticano, o fingono di non ricordare, che in pendenza di un referendum costituzionale che riduce il numero dei parlamentari risulta difficile per il presidente della Repubblica sciogliere il Parlamento, convocare i comizi elettorali nella quasi certezza che, una volta approvato il taglio dei parlamentari, dovr sciogliere di nuovo il Parlamento e portare di nuovo l'Italia al voto. E, celebrato il referendum, si dimentica che vanno attivate procedure piuttosto elaborate e ridisegnati i collegi, cio sono necessari molti mesi prima che si possa tornare al voto?". Lo chiede in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Quando in politica si esauriscono gli argomenti, oppure si ha paura di prendere un'iniziativa di largo respiro nel segno della responsabilit nazionale, alcuni giocatori - aggiunge - preferiscono lanciare la palla in tribuna e invitano i tifosi a scendere in campo. Con ci aggiungendo confusione a confusione, in una spirale che rischia di minare le gi stressate istituzioni parlamentari. Il centrodestra non pu pensare di raccogliere i consensi dell'Italia moderata, liberale e riformista annunciando ogni giorno spallate al governo. Se a prevalere l'istinto bellicoso del tanto peggio tanto meglio, si fa un regalo al presidente del Consiglio e si mettono a rischio le fondamenta della coalizione di centrodestra", conclude.