Napoli (Fi): governo intervenga per evitare licenziamenti Askanews

Pol/Arc

Roma, 23 ott. (askanews) - "La grave crisi dell'editoria è lontana dal trovare soluzioni stabili e di sistema. Colpisce però un fatto: la scarsa fantasia di molti editori quando, posti di fronte a difficoltà di bilancio non trovano altra via d'uscita se non ridurre il personale colpendo in particolare i giornalisti. Ai redattori di Askanews va la mia totale e completa solidarietà, nello stesso tempo invito l'editore a riconsiderare il piano che prevede il licenziamento di 23 di essi. Mi chiedo che cosa aspetti il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all'editoria a convocare editori e rappresentanze sindacali per proporre una mediazione autorevole". Lo dichiara Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Il taglio dei fondi all'editoria voluto dal precedente governo gialloverde - prosegue - è una delle cause, insieme ai problemi specifici di singole testate, che stanno portando a un drammatico ridimensionamento degli organici. Il che significa una riduzione del pluralismo e un ulteriore abbassamento della qualità dell'informazione, due circostanze da scongiurare con fermezza se non vogliamo che le uniche fonti di informazione siano lasciate nelle mani di chi produce fake news. Con il posto di lavori dei giornalisti è in gioco un bene prezioso come la democrazia".