Napoli, insulta Carabiniere su Facebook: denunciato pasticciere

napoli insulta carabinieri denunciato

Brutta disavventura per un ragazzo campano. Un giovane napoletano, di professione pasticciere e residente a Pianura, quartiere della periferia occidentale di Napoli, è stato denunciato dai Carabinieri dopo aver scritto un commento su un post di Facebook. Il contenuto pubblicato è ritenuto troppo offensivo dai militari. Il 30enne, incesurato, è stato denunciato dai Carabinieri della stazione di Monterusciello.

Stando a quanto riportato dal sito fanpage.it, l’accusa a lui rivolta è piuttosto grave: oltraggio a pubblico ufficiale, vilipendio delle forze armate e diffamazione. Il giovane, per ragioni ancora sconosciute, dopo aver letto una notizia sul profilo di una testata giornalistica, riguardante l’arresto per spaccio di droga di un giovane, si è lasciato andare a frasi ed epiteti piuttosto pesanti. Ad effettuare l’arresto dello spacciatore, erano stati proprio i militari dell’arma di Monterusciello, i quali avevano anche provveduto a sequestrare la droga.

Napoli, insulta Carabiniere: denunciato

Evidentemente il giovane si è trovato in profondo disaccordo ed è commentato la notizia in maniera piuttosto colorita (per usare un eufemismo). Il pasticciere, prima è stato identificato e poi denunciato dai Carabinieri per i reati di oltraggio a pubblico ufficiale, vilipendio delle forze armate e diffamazione.

La stessa testata giornalistica su cui il giovane aveva pubblicato il commento, ha provveduto a cancellare il post diffamatorio del pasticciere napoletano. L’articolo dove veniva riportata la notizia dell’arresto risale a qualche giorno prima della denuncia. Questo fa presumere che il commento offensivo sia rimasto visibile per diversi giorni a tutti.