Napoli, la Gdf sequestra 2,5 milioni di prodotti contraffatti

Red/Nav

Roma, 27 ago. (askanews) - I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato, in due distinti interventi operati sul territorio provinciale, dei Comuni di San Giorgio a Cremano e Casoria, circa 2,5 milioni di articoli non sicuri e contraffatti destinati in prevalenza ai bambini.

In particolare, i militari della Compagnia di Portici, nel corso di un'attività info-investigativa volta alla tutela del consumatore nell'acquisto di prodotti potenzialmente dannosi per la salute, hanno individuato, nel Comune di San Giorgio a Cremano (Napoli), un esercizio commerciale, gestito da un cittadino di nazionalità cinese, ove erano esposti per la vendita prodotti privi delle informazioni e delle caratteristiche previste dal "Codice del Consumo".

L'intervento dei militari ha consentito di sequestrare, impedendone così la commercializzazione, circa 1.200.000 articoli costituiti prevalentemente da giocattoli, decorazioni e clip adesive destinati ai più piccoli. Il responsabile è stato segnalato alla locale Camera di Commercio.

L'attività ispettiva delle Fiamme Gialle è proseguita - si spiega in un comunicato - con l'accesso in un altro esercizio commerciale, a Casoria (NA), dove, esposti sugli scaffali, sono stati trovati oltre 1.250.000 pezzi tra prodotti elettrici, articoli di bigiotteria e giocattoli privi dei contenuti minimi di informazione per il consumatore, insieme ad ulteriori 1.157 articoli falsi, tra orologi, bracciali e giocattoli. All'interno dello stesso locale, è stata anche rinvenuta della sostanza stupefacente, oltre 30 grammi di marijuana, confezionata in piccole dosi e pronta per essere venduta.

Al termine del controllo il tutto è stato sequestrato, mentre 2 responsabili, entrambi cinesi, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria competente.