Napoli, Lamorgese: massima attenzione, importante videosorveglianza

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Napoli, 15 lug. (askanews) - "Per Napoli abbiamo massima attenzione, oggi, un'altra volta, sono qui come qualche giorno fa in prefettura, dove abbiamo fatto il punto della situazione e sappiamo che è molto importante la videosorveglianza della città perché ci consentirà di facilitare le indagini investigative e anche degli interventi preventivi". Così il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese a Napoli, a margine della 13esima edizione del "Premio Ammaturo - legalità città di Napoli", istituito alla memoria del dirigente della squadra mobile di Napoli ucciso 40 anni fa in piazza Nicola Amore.

Sulla questione della videosorveglianza il ministro ricorda che "già l'ultima volta quando sono venuta, ho attivato immediatamente la Telecom perché potesse riattivare i contratti di manutenzione della videosorveglianza, contratto che finalmente è stato firmato e quindi questo secondo me andrà a incidere positivamente nella sicurezza della nostra città, dico nostra perché mi sento un po' napoletana". Lamorgese evidenzia che le videocamere di sorveglianza saranno installate anche grazie ai "fondi Pon per l'Unesco e cercheremo di metterle in zone a partire da Forcella che è una delle zone che mi avevano segnalato non coperta da telecamere, in particolare nella zona finale. Con questo tipo di finanziamento metteremo telecamere anche in quartieri come Ponticelli".

Sulla richiesta del sindaco Manfredi di più agenti in città, Lamorgese ricorda che "con il sindaco ci siamo sentiti, siamo in perfetta sintonia su tutto e noi daremo il massimo e su quello troveremo equilibrio giusto tra esigenze del comune e le disponibilità del ministero dell'Interno che sta lavorando anche per ampliamento della pianta urbana".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli