Napoli, Landini: sardine? dovrebbe far riflettere la politica

Aff

Napoli, 20 nov. (askanews) - "E' una domanda di persone che vuole esprimere il proprio punto di vista e anche di chi non si sente abbastanza rappresentato". Commenta così, il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, durante un convegno a Napoli, il fenomeno delle "sardine", nato spontaneamente in occasione della visita di Matteo Salvini a Bologna e poi a Modena, in vista delle elezioni regionali in Emilia Romagna.

"Credo che sia soprattutto un elemento che dovrebbe far riflettere chi fa politica perché c'è una domanda di partecipazione che va oltre le forme tradizionali della rappresentanza - spiega il leader della Cgil - e penso che ci sia un problema che rafforzare la democrazia vuol dire trovare delle soluzioni ai problemi". Per Landini oggi il problema centrale "è che tutta la politica assuma la questione del lavoro, dei diritti delle persone che lavorano perché in questo modo vuol dire dare una prospettiva ai giovani che oggi hanno davanti a loro solo lavoro precario, insicurezza, incertezza e dall'altra parte rimettere al centro il lavoro vuol dire rimettere al centro anche cosa si produce, come si produce, con quale sostenibilità. E in questo senso se la domanda che viene dalle piazze è quello di un cambiamento che vada in questa direzione io credo sia una domanda importante che dovrebbe far riflettere tutti" conclude.