Napoli, De Laurentiis contro gli assistiti di Raiola: è sfida in tribunale

Gabriel Rotar

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A!



Non si può certo dire che il nuovo anno sia iniziato nel migliore dei modi per il ​Napoli. In questo 2020 gli azzurri hanno vinto solo in Coppa Italia contro il non irresistibile Perugia, in campionato sono arrivate addirittura ben 3 sconfitte di fila, che hanno fatto sprofondare la squadra guidata da Rino Gattuso all'undicesimo posto. 


Per di più in casa Napoli negli ultimi giorni si è ripresentata la questione dell'ormai famoso ammutinamento del 5 novembre. Domani mattina ci sarà infatti la prima udienza in tribunale riguardante la questione multe.


Carmine Raiola

Il presidente De Laurentiis per la sua società ha nominato come proprio arbitro Bruno Piacci, ma ben sei giocatori, attraverso i propri legali, hanno chiesto la ricusazione dello stesso, considerato una figura troppo di parte. I calciatori in questione sono tutti assistiti, o sotto l'ala protettrice, di Mino Raiola, si tratta di: Insigne, Lozano, Mertens, Manolas, Zielinski e Milik


Il clima in casa Napoli nei prossimi giorni non può che peggiorare, portando inevitabilmente a ulteriori malumori, che potrebbero influire su una stagione già abbondantemente deludente. La questione verrà definita in tribunale nelle prossime settimane, ma rischia di scatenarsi una vera "guerra fredda" fra le due controparti.