Napoli, madre uccisa dal figlio: il racconto dell’omicida

Figlio uccide madre Napoli
Figlio uccide madre Napoli

Una tragedia è accaduta a Pianura, paese che si trova in provincia di Napoli, dove un uomo uccide la madre e fa il corpo a pezzi. Durante la serata di venerdì 10 settembre 2021 le forze dell’ordine hanno scoperto il corpo senza vita della donna sul ciglio della strada.

Figlio uccide la madre a Napoli

Le indagini hanno permesso di trovare la donna 85enne, Eleonora Di Vicino, all’interno di una busta di plastica. Secondo le forze dell’ordine sarebbe stato trovato soltanto parte di un corpo, proprio per questo i carabinieri sarebbero al lavoro per trovare, nelle vicinanze, gli altri resti della vittima. Nel frattempo il figlio della donna, Eduardo Chiarolanza, ha confessato di aver ucciso la madre. Le parole dell’uomo sarebbero inoltre servite per ritrovare i resti della donna. Attualmente non si conosce il movente del delitto.

Figlio uccide la madre a Napoli, i dettagli

Intanto il medico legale ha disposto l’autopsia per chiarire quale sia la causa del decesso. Non si escludono comunque altre ipotesi: le indagini delle forze dell’ordine non si fermano in questa unica direzione. La denuncia della scomparsa della donna di 85 anni è stata lanciata da un’amica che non aveva più sue notizie. L’arrivo della polizia presso la dimora della signora aveva messo in evidenza qualche episodio concitato, senza però nessun cadavere, poi la confessione del figlio.

Figlio uccide la madre a Napoli, un altro episodio avvenuto di recente

Un’altra tragedia è avvenuta vicino un appartamento di Treviglio, in provincia di Bergamo. All’interno di una casa che si trova a Bernardino Butinone è avvenuto un omicidio. Una ragazza di 15 anni ha ucciso la madre infliggendole una coltellata alla schiena: tutto sarebbe accaduto al culmine di un litigio. La donna di 43 anni sarebbe morta poco dopo l’accoltellamento ad opera della figlia, trovata in casa insieme al cadavere della madre.

La 15enne che ha ucciso la madre in casa a coltellate ha cercato di giustificarsi, spiegando che in realtà voleva solo spaventarla dopo il diverbio. Tutto sarebbe iniziato per una lite dovuta alle faccende domestiche. Il suo obiettivo era quello di far spaventare sua madre, sottolineando più volte di non aver avuto intenzione di farle del male e di ucciderla. Per la giovane l’accusa è di omicidio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli