Napoli, De Magistris: “Chiedo rispetto per personale sanitario”

napoli

Il sindaco di Napoli De Magistris è tornato a parlare del 15enne morto per un colpo di pistola all’ospedale Vecchio Pellegrini, invitando al rispetto nei confronti del personale ospedaliero e delle istituzioni.

Napoli, De Magistris chiede rispetto

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è tornato a parlare dopo il fatto di cronaca che ha visto la morte di un 15enne all’ospedale Vecchio Pellegrini, morto in sala operatoria dopo esser trasportato d’urgenza per un colpo di pistola. La reazione di parenti e genitori nei confronti del personale ospedaliero però non è affatto piaciuta al primo cittadino partenopeo, che ha voluto alzare la voce in un post su Facebook: “La morte di un quindicenne è sempre e comunque una tragedia. Ma è inaccettabile che sia stato devastato, tanto da dover sospendere l’attività, il pronto soccorso dell’Ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli“.

«Medici e infermieri devono lavorare in serenità per poter curare pazienti in emergenza – sottolinea nel suo post De Magistris – Ho più volte chiesto con forza che vi sia più vigilanza negli ospedali e nei pron‬to soccorso. La sanità campana non è insolita a certe sceneggiate e comportamenti irrispettosi di parenti nelel sale operatorie o nei vari reparti ospedalieri, e proprio per questo motivo il sindaco lancia direttamente un messaggio velato alle istituzioni, affinchè prendano provvedimenti: “La situazione negli ospedali è già alquanto complicata. Mai come di questi tempi è necessaria sicurezza totale! Basta parole