Napoli, Mauri: togliere terreno a criminalità con lavoro

Aff

Napoli, 5 feb. (askanews) - Sulla questione del lavoro, dell'occupazione e delle tensioni sociali "c'è una relazione forte tra alcuni Ministeri" spiega il viceministro dell'Interno Matteo Mauri al termine di un vertice sulla sicurezza a Napoli, soprattutto tra il quello dell'Interno e del Lavoro perché "è chiaro che offrendo lavoro si offrono alternative e quindi il futuro".

Per il viceministro lo Stato deve garantire il lavoro "per giustizia sociale e perché in caso contrario la criminalità organizzata ha uno spazio in più per proporsi come alternativa". "La criminalità non è un'alternativa ma rischia di essere la morte di intere zone, perché mangia le realtà in cui è. Infatti ora si sta mangiando parte del tessuto produttivo sano e noi dobbiamo assolutamente impedire questo. - continua il ministro che poi evidenzia come esista "una grande distanza tra sicurezza reale e quella percepita". "Anche qui in provincia di Napoli abbiamo i delitti in riduzione, come i furti e le rapine", mentre quelli relativi all'associazione mafiosa "alcuni aumentano mentre altri sono in diminuzione. Se però guardiamo solo alle cifre in maniera fredda non riuscirei a convincere nessuno perché c'è distanza tra sicurezza reale e percepita" conclude Mauri.