Napoli, murales di San Gennaro Superman inaugurato e rubato nella notte

Il murales di San Gennaro Superman è stato rubato appena 12 ore dopo essere stato inaugurato (Facebook Januarius)

Era stato posizionato di fronte alla chiesa dei Girolamini di via Duomo a Napoli, ma il murales di San Gennaro versione supereroe regalato alla città dall’artista Luca Carnevale è durato appena 12 ore.

Giallo nel capoluogo campano dove, nel giro di poche ore dall’inaugurazione del dipinto sui muri della città, l’opera è stata rubata. Carnevale, street artist vincitore del premio San Gennaro arrivato quest’anno alla sesta edizione, aveva deciso di rispettare la “clausola” della vittoria regalando alla città di Napoli una caricatura di San Gennaro con le fattezze di un Superman in tuta con un pc in mano sul quale si legge “miracolo in caricamento”. Da quando è stato attaccato sui muri alla sua scompara è passata appena una notte, non un atto vandalico ma una vera e propria rapina in quanto sui muri della chiesa non c’è traccia della carta del dipinto.

“Una ragazza mi ha detto che era andata sul posto per fotografalo, si è allontanata per fare colazione e quando è tornata non l’ha più trovato”, le parole di Carnevale sottolineate da Leggo.it. L’artista ha confermato che si è trattato di “un lavoro pulito e rapido, favorito dalla carta che ho usato, molto spessa, e dall’umidità che non ha permesso alla colla di attecchire bene”. Nonostante la delusione per l’opera rubata Carnevale però non si è arreso: “I commercianti della zona hanno detto che vogliono metterlo di nuovo, vedremo se sarà possibile o meno rifarlo”.