Napoli, in pacco postale documenti falsi per Svezia: arrestato

Psc

Napoli, 11 lug. (askanews) - Aveva con sé documenti falsi che stava per spedire in Svezia. Bloccato, a Napoli, un ivoriano di 18 anni. Il giovane è stato arrestato da una pattuglia dei carabinieri nei pressi di piazza Garibaldi. I militari hanno notato un 42enne della Guinea ma residente a Roma spingere un carrello industriale carico di bustoni blu pieni di capi di abbigliamento contraffatti.

L'uomo si è diretto verso un garage in vico Ferrovia e, dopo aver osservato per un po' i suoi movimenti, i carabinieri hanno deciso di fermarlo. E' stato così scoperto che ad attenderlo c'era un giovane: Robert N'Zian, un 18enne ivoriano già noto alle forze dell'ordine, che era in possesso di un pacco postale indirizzato in Svezia. Nel plico c'erano una carta d'identità, un passaporto e un permesso di soggiorno intestati a un inesistente 68enne di Mogadiscio ma residente a Siracusa.

Entrambi gli uomini sono stati bloccati: N'Zian è stato arrestato per possesso di documenti falsi e ricettazione ed è in attesa del giudizio direttissimo; il 42enne è stato denunciato per commercializzazione di prodotti con segni falsi che sono stati sequestrati.