Napoli, rubato e bruciato l'albero di Natale del consiglio comunale

·1 minuto per la lettura
(Foto Facebook)
(Foto Facebook)

L'albero di Natale del Consiglio comunale di Napoli è stato rubato e bruciato. I ladri hanno lasciato solo una lunga striscia di terra nei pressi dell'androne della sede di via Verdi, dove era stato posizionato e addobbato. La polizia municipale lo ha cercato e poi trovato bruciato nel fossato di un edificio in rovina nei Quartieri Spagnoli.

LEGGI ANCHE: Hitler e palline naziste sull'albero di Montemurlo, ira del sindaco

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Il bacio tra Babbo Natale e una drag queen, è polemica a Napoli

Non è la prima volta che l'abero viene rubato. Già dieci giorni prima era sparito l'albero del consiglio comunale. Ma l'amministrazione ne aveva messo un altro. La notizia del furto ha, dunque, provocato lo sconforto degli impiegati comunali. Ora si stanno cercando i responsabili del gesto. 

LEGGI ANCHE: Milano, incendio in appartamento per luci di Natale: grave una donna

Da quanto accertato, l'albero è stato trascinato lungo la strada fino ai gradoni di Vico Tofa, nei Quartieri Spagnoli, nei pressi di un fabbricato in stato di abbandono. Successivamente è stato gettato nel fossato di questo edificio in rovina e incendiato insieme ad alcuni rifiuti. L'edificio ora è stato sottoposto a sequestro.

LEGGI ANCHE: Sui media il presepe batte l'albero. Il pandoro vince sul panettone

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Boom di contagi, a Napoli il "Loreto Mare" torna Covid-hospital

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli