Napoli, Spalletti porta due rose in conferenza: "Per Mahsa Amini e Hadis Najafi"

Luciano Spalletti, Napoli
Luciano Spalletti, Napoli

Nella conferenza stampa alla vigilia della sfida col Torino, Luciano Spalletti ha voluto esordire con un gesto simbolico: il tecnico azzurro si è presentato ai microfoni della stampa con due rose. “In ricordo di Mahsa Amini e Hadis Najafi”, ha detto Spalletti, senza aggiungere ulteriori commenti sulla grottesca situazione che le donne stanno attraversando in Iran.

LEGGI ANCHE - Iran, protesta per Mahsa Amini: la polizia spara sulla folla, almeno 9 morti

Mahsa Amini e Hadis Najafi hanno dato la loro vita per protestare contro il regime misogino e violento iraniano, che nelle ultime settimane ha portato avanti una vera e propria azione di repressione nei confronti delle manifestanti. Spalletti, che in carriera ha avuto modo di esplorare diverse culture al di fuori del Paese, ha voluto ricordare le vittime e supportare la causa delle donne iraniane, mobilitate per chiedere giustizia e pari diritti.

VIDEO - Morte di Mahsa Amini: attiviste in topless davanti all’ambasciata iraniana a Madrid

Nelle strade, nelle stazioni e nei mercati gli agenti hanno aperto il fuoco contro la folla, causando morti e feriti. I bilanci governativi e umanitari forniscono diversi numeri rispetto alle vittime: si stimano più di 70 morti e più di 1.000 arresti tra Teheran e le decine di altre città insorte.

Tutto era scaturito dalla morte di Mahsa Amini, giovane curda torturata dalla polizia morale per aver indossato male il velo, e morta dopo tre giorni di coma in seguito alle percosse. Non ce l’ha fatta nemmeno Hadis, una dei responsabili della protesta, uccisa da sei proiettili nella città di Karaj. Hadis aveva destato scalpore sui social, dopo essersi immortalata mentre si legava i capelli.