Napoli, Speranza telefona al direttore dell'ospedale Pellegrini

Gci

Roma, 2 mar. (askanews) - "È inaccettabile la devastazione di un pronto soccorso. Lo è sempre. Ma nei giorni in cui tutte le strutture sanitarie del Paese sono chiamate a fronteggiare l'emergenza coronavirus, lo è ancora di più". Queste le parole del ministro della Salute, Roberto Speranza dopo la devastazione del Pronto soccorso a Napoli dopo la morte del quindicenne colpito ad un colpo di pistola da un carabiniere che aveva tentato di rapinare.

"Ho chiamato questa mattina il direttore dell'Ospedale Pellegrini di Napoli e il direttore del pronto soccorso - ha poi aggiunto Speranza - per testimoniare la vicinanza del Governo e di tutto il Paese e offrire tutto il sostegno necessario a ripristinare la struttura, appena possibile. Dobbiamo prenderci cura di chi si prende cura di noi".