Napolitano: Partiti non sono regno del male, guai a demonizzarli

Roma, 17 apr. (LaPresse) - I partiti "non sono il regno del male, del calcolo particolaristico e della corruzione. Il marcio ha sempre potuto manifestarsi e sempre si deve estirpare, ma anche quando sembra diffondersi e farsi soffocante, non dimentichiamo tutti gli esempi passati e presenti di onestà e serietà politica, di personale disinteresse, di applicazione appassionata ai problemi della comunità. Guai a fare di tutte le erbe un fascio, a demonizzare i partiti, a rifiutare la politica". E' il passaggio centrale di un videomessaggio pubblicato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sul sito del Quirinale.

Ricerca

Le notizie del giorno