Nasa: mondo non è pronto a notizia vita su Marte -2-

Mgi

Roma, 30 set. (askanews) - Il rover della Nasa che sarà lanciato nella prossima estate, sarà il primo a raccogliere dei campioni di suolo marziano da riportare sulla Terra; e se dovessero esservi rilevate delle tracce di vita, il campo dell'astrobiologia ne verrebbe sconvolto: "Quel che accadrebbe dopo è un intero nuovo sistema di domande scientifiche: sono forme di vita come la nostra? In che modo siamo imparentati?"

la differenza con le missioni precedenti è che il lander sarà in grado di eseguire una trivellazione molto più profonda del suolo: la superficie marziana è infatti radioattiva ed è probabile che eventuali forme di vita siano presenti sotto la superficie - come peraltro accade anche nel nostro pianeta - tanto più se dovesse esservi anche dell'acqua. (Segue)