Nasa, razzo vettore Artemis fa rotta verso Luna dopo lancio storico

Il razzo lunare della Nasa, lo Space Launch System (Sls), con la capsula Orion, parte dal complesso di lancio 39-B per la missione Artemis 1 verso la Luna

(Reuters) - Il razzo vettore di nuova generazione della Nasa è in rotta per un viaggio privo di equipaggio intorno alla Luna e ritorno, lanciato dalla Florida per il volo di debutto, mezzo secolo dopo l'ultima missione lunare dell'era Apollo.

Il lancio, a lungo rimandato, ha dato il via al programma successivo all'Apollo, Artemis, che mira a riportare gli astronauti sulla superficie lunare in questo decennio e a stabilirvi una base solida come trampolino di lancio per la futura esplorazione umana di Marte.

Il razzo Space Launch System (Sls), alto 98 metri, è partito dal Kennedy Space Center della Nasa alle 7,47 di questa mattina, perforando l'oscurità di Cape Canaveral con una scia rosso-arancio.

Circa 90 minuti dopo il lancio, lo stadio superiore del razzo ha spinto con successo la capsula Orion fuori dall'orbita terrestre e sulla sua traiettoria verso la Luna, ha annunciato la Nasa.

"Oggi abbiamo assistito al lancio del razzo più potente del mondo che ha scosso gli angoli della terra... Ed è stato uno spettacolo", ha detto Mike Sarafin, il responsabile della missione Artemis, in un briefing della Nasa dopo il lancio.

A parte alcuni problemi minori alla strumentazione "questo sistema sta funzionando esattamente come avevamo previsto", ha detto.

Il decollo è avvenuto al terzo tentativo di lancio del razzo, del valore di svariati miliardi di dollari, dopo 10 settimane di disguidi tecnici, uragani ripetuti e due uscite per trasportare il veicolo spaziale dall'hangar alla rampa di lancio.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Francesca Piscioneri)