Nasce Element+, il nuovo blog del Gse sulla sostenibilità

Redazione
·2 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - Uno strumento digitale attraverso il quale si parlerà di sostenibilità a 360°, quindi non solo di energia ma anche di cultura, società, innovazione, economia e molto altro. E' "Element+" il blog del Gse sulla sostenibilità che mira a essere un punto di riferimento per le tematiche che riguardano lo sviluppo sostenibile declinato in tutte le sue accezioni.

Il blog fonda le sue radici nel passato cartaceo della rivista quadrimestrale "Elementi" e si inserisce in questo dibattito, offrendo agli utenti e a tutti i player coinvolti strumenti, informazioni e approfondimenti utili a fare chiarezza e a sviluppare pensiero critico, sfruttando tutte le possibilità offerte dai diversi canali e contenuti multimediali di approfondimento per rendere le informazioni accessibili a tutti.

La scelta di passare da una rivista cartacea quadrimestrale a un blog, segue il naturale evolversi della comunicazione e risponde alla necessità di immediatezza dei contenuti e di raggiungere la più ampia fascia generazionale possibile, a partire dai giovani che saranno i veri protagonisti dello sviluppo sostenibile del nostro Paese. "Il Gse rappresenta l'istituzione della sostenibilità, e poichè la sostenibilità deve essere comunicata e deve sempre più condizionare i nostri comportamenti il Gse si è sentito quasi costretto a fare questo blog. La sua missione è formare alla sostenibilità le giovani generazione ma anche gli adulti", ha detto Francesco Vetrò, presidente Gse, nel corso della presentazione del blog. "Intendiamo fornire un messaggio non solo attuale, ma anche completo perchè è possibile attingere a tutti i contenuti che riguardano il tema della sostenibilità", ha aggiunto. "Tematiche quali la sostenibilità, la decarbonizzazione, la lotta ai cambiamenti climatici, l'economia circolare, appartengono ormai alla narrazione che quotidianamente i giornali ci restituiscono. Per questo - ha spiegato - una realtà come il GSE, Istituzione di riferimento per la transizione energetica e per lo sviluppo sostenibile del Paese, ha pieno titolo per inserirsi in questo dibattito, offrendo uno strumento come il blog Element+. Attraverso un'informazione accessibile a tutti, intendiamo comunicare un nuovo modo di approccio alla realtà ed un modello di sviluppo in grado di coniugare crescita economica, attenzione per l'ambiente ed inclusione sociale".

Per Donatella Bianchi, presidente del Wwf Italia, "la sostenibilità è il motore di quello che sarà un cambiamento a 360 gradi, è un percorso che deve essere guidato con ambizione e coraggio dai governi e recepito dalla collettività. Gli obiettivi che ci siamo dati - ha spiegato - non saranno facili e dovranno essere accompagnati da questa percezione collettiva".

Parlando nel nuovo ministero della Transizione ecologica voluto dall'esecutivo di Mario Draghi ha aggiunto: "Non mi sembrava vero, ero entrata da Draghi con la richiesta di avere un ministero specifico e autorevole capace di governare questa trasversalità di interventi, appena mi ha detto che l'avrebbe fatto sono corsa a dare l'annuncio", ha concluso.

(ITALPRESS).

tan/ads/red