Nasce la Fondazione "Fratelli Tutti", per un nuovo umanesimo

·2 minuto per la lettura
Cardinale Gambetti (Photo: ..)
Cardinale Gambetti (Photo: ..)

“L’occasione mi è propizia per spiegare in anteprima un sogno che sta per concretizzarsi intorno alla Basilica di San Pietro e al suo colonnato che simbolicamente abbraccia il mondo ed è la soglia di chi ricerca il vero, il bello e il giusto. Un sogno coltivato fin da Assisi e ora condiviso in particolar modo con padre Francesco Occhetta, mio stretto collaboratore, e con alcuni Dicasteri vaticani che trattano temi afferenti i nostri obiettivi. Attraverso una Fondazione che sarà chiamata Fratelli Tutti, vorremmo contribuire a progettare e a realizzare un “nuovo umanesimo”, promuovendo in modo sinodale l’apporto di ciascuno secondo i propri ambiti di impegno e di competenza”. Con queste parole, il cardinale Mauro Gambetti, arciprete della basilica di San Pietro, ha ufficializzato stasera in una sala del Senato alla presenza del ministro della Salute, Roberto Speranza, il lancio della nuova fondazione vaticana intitolata all’ultima enciclica di Papa Francesco.

“La politica e l’economia, la qualità delle nostre relazioni sociali e personali - ha spiegato - hanno bisogno di “umanesimo integrale”, direbbe Papa Francesco, per rimettere al centro l’idea di giustizia sociale, il senso di solidarietà, la costruzione del bene comune, una crescita umana e sostenibile, condizioni trasparenti per favorire il merito e il desiderio di essere comunità, che supera la concezione solipsistica dell’individuo in tal senso, occorre riscrivere un “dizionario dell’umano” che ci faccia riconoscere anche quando non ci conosciamo di persona e ci consenta di chiamarci tutti per nome: “fratello mio”, “sorella mia”.

“Così - ha proseguito - la fondazione che nascerà dalla Fabbrica di San Pietro avrà almeno tre grandi ambiti di azione: l’area che afferisce all’arte in particolare a quella sacra, quella che si occuperà di formazione e quella del dialogo con popoli, culture e religioni. Sarà uno strumento agile e trasparente al servizio delle persone. Vogliamo investire sulle “persone”, offrire loro uno spazio, permettere che si ritrovino, costruiscano una comunità di pensiero e di vita e si impegnino nel mondo come ha fatto la generazione di Mariella Enoc, del nostro Presidente della Repubblica e, ancora prima, la generazione dei padri costituenti”. “Sulla loro fede e spiritualità hanno fondato la laicità e nutrito le loro competenze come un dono al servizio di tutti”. “Organizzeremo eventi e percorsi, esperienze e momenti intorno alla Basilica madre della Chiesa cattolica per favorire l’interiorizzazione dei valori della libertà, dell’uguaglianza e della fraternità”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli