Nasce PescAgri, prima associazione dedicata a tutela della pesca

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 apr. (askanews) - Nasce a Ischia, nel cuore delle marinerie campane, la prima associazione di PescAgri Cia dedita alla tutela del settore ittico e dell'acquacoltura. In collaborazione con Cia Campania, l'associazione nazionale di Cia-Agricoltori Italiani dedita al settore ittico inaugura la prima associazione regionale in Italia.

Partendo dalla Campania come fulcro produttivo, economico e culturale delle marinerie, l'associazione dei Pescatori Italiani intende radicarsi in tutta Italia incrociando in questa sede gli obiettivi di Cia Campania sul rafforzamento delle attività su tutto il Mediterraneo. Con più di 150 specie commerciali e una moltitudine di attrezzi e di tipologie di pesca, l'attività praticata dal settore peschereccio in Campania rappresenta un bacino produttivo, culturale ed economico senza precedenti.

Senza trascurare il segmento tonniero campano, che riveste una posizione di assoluto rilievo nel panorama della pesca nazionale, dal momento che rappresenta uno dei pochi nuclei di pesca industriale rinvenibili in Italia. E' nella costiera amalfitana infatti, soprattutto tra Cetara e Salerno, che staziona la flotta tonniera più grande dell'intero territorio nazionale.

Di qui la sfida di PescAgri Cia Campania che intende accendere i riflettori sull'isola con la più alta densità turistica del Mezzogiorno ad oggi priva di riferimenti nel comparto ittico. L'organizzazione guidata da Alessandro Mastrocinque intende intercettare l'importante flusso economico e sociale che attraversa l'isola e tradurlo in maggiore redditività per le imprese e le cooperative che operano sul posto.

In linea generale, PescaAgri Cia Campania intende promuovere il grande patrimonio ittico campano, come pilastro dell'economia e asset strategico del nuovo modello di sviluppo del Mezzogiorno, che come il comparto dell'agroalimentare con la nuova Pac, attende le misure del nuovo Feampa 2021/2027- Fondo Europeo per gli Affari Marittimi, la Pesca e l'Acquacoltura- come occasione di crescita e rilancio. Un riferimento per tutti gli operatori del settore che intende adoperarsi per la valorizzazione del settore ittico e dell'acquacoltura, avvalendosi anche della collaborazione e del partenariato del mondo scientifico, fra cui università e istituti di ricerca.

Infatti PescAgri è impegnata in prima linea nell'organizzazione e nell'assistenza operativa al settore sui finanziamenti europei; e intende supportare gli operatori del settore a trovare sostegni e idee innovative sulla trasformazione. Uno dei principali obiettivi è di istruire gli operatori sull'utilizzo di tutto il pescato, quindi supportarlo nella creazione di aziende di trasformazione e avere una alternativa al sostegno economico. Senza contare l'affiancamento per l'accesso al credito, oltre che la promozione e organizzazione di eventi sulla degustazione dei prodotti, con lo scopo di divulgare la conoscenza del patrimonio ittico regionale, educare i consumatori nel modo di cucinare e commercializzare i prodotti. La mission di PescAgri Cia è inserire il settore agroittico nel circuito economico nazionale e internazionale, con strumenti idonei e risorse, anche tecniche, per garantire il suo costante sviluppo. Oltre a intercettare le richieste del mercato, l'associazione è pronta a valorizzare l'infinito patrimonio inespresso in termini culturali e di ricchezza, che il settore custodisce.