Nasce senza occhi, la mamma lo abbandona: Sasha cerca ora una nuova famiglia

Baby, Newborn, Hand, Pregnant, Sleeping


Sasha è nato senza occhi ed è alla ricerca di una nuova casa dopo che la madre biologica lo ha abbandonato. Succede nella città di Tomsk, in Siberia. Cresciuta in una orfanotrofio, la giovane mamma non si è sentita in grado di occuparsi del figlio e ha preferito darlo in adozione.



Il piccolo (il cui nome completo è Alexander K e che ora ha sei mesi) è sano, come riporta Leggo.it, ma secondo quanto confermato dai medici russi sarebbe uno dei soli tre bambini in tutto il mondo a non avere i bulbi oculari. Gli altri bambini nati con questa sindrome (la sindrome da anoftalmia SPX2, che colpisce uno su 250mila) soffrono anche di altri problemi, ma Sasha non ne ha: sta bene. Per l'infermiera che si occupa di lui, il piccolo "non è diverso dagli altri: gioca e sorride proprio come un bambino sano. Ama nuotare ed è molto allegro".

La stessa infermiera ha portato Sasha a San Pietroburgo perché i medici gli impiantassero delle sfere oculari affinché il suo viso non si deformi con la crescita. Queste operazioni avverranno sempre ogni sei mesi, ogni volta con sfere leggermente più grandi.


VIDEO - Adozioni, l’Ungheria è la nuova frontiera


La dottoressa di Tomsk, Tatiana Rudnikovich, ha detto che per ora non ci sono possibilità che Sasha vedrà mai. "Sorride non appena sente voci familiari. Sua madre ha firmato i documenti di rifiuto all’ospedale dove ha partorito. Non ci sono informazioni sul padre", ha spiegato. Ma ancora nessuno si è fatto avanti per l'adozione.