Nasconde neonato in bagaglio a mano

webinfo@adnkronos.com

Una donna americana accusata di aver nascosto un neonato nel suo bagaglio a mano nel tentativo di portarlo via con sé è stata arrestata all'aeroporto internazionale Ninoy Aquino, a Manila, mentre si apprestava a lasciare il paese. A riferirlo è stato il portavoce del locale Ufficio Immigrazione, Malvin Mabulac precisando di aver ricevuto intorno alle 6.20 di questa mattina il rapporto che denunciava il caso della 43enne sorpresa nello scalo della capitale con il bebè di sei giorni nel bagaglio. 

La donna apparentemente viaggiava sola e al momento di esibire i documenti aveva presentato il suo passaporto. Ma il personale ha esaminato il bagaglio a mano, più grande di quanto consentito dalle regole della compagnia, ed è stato a quel punto che si è accorto della presenza del neonato. La donna non era peraltro in possesso di alcun documento sull'identità del piccolo, di cui ha detto di essere la zia. Il caso è stato trasferito alla Divisione contro il traffico di esseri umani dell'Ufficio nazionale di investigazioni delle Filippine. Lo riferisce la Cnn.