Naspi, proroga di 2 mesi: ecco per chi

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

La proroga della Naspi e della DIS-COLL per le ulteriori due mensilità prevista dal decreto-legge n.104/2020 detto Agosto avverrà in automatico. INPS lo ha annunciato attraverso la circolare n.111 del 29 settembre. La proroga delle indennità di disoccupazione Naspi e DIS-COLL, è stata introdotta dall’articolo 92 del decreto Rilancio per i trattamenti scaduti tra il 1° marzo e il 30 aprile 2020, e rinnovata con l’articolo 5 del decreto Agosto per quelli scaduti tra il 1° maggio e il 30 giugno 2020.

Non è necessario fare domanda per le ulteriori due mensilità di Naspi e DIS-COLL e la proroga automatica interesserà, a parità di requisiti, anche coloro che abbiano ottenuto la prime due del dl Rilancio.

INPS procederà d’ufficio al riconoscimento della proroga delle indennità Naspi e DIS-COLL, laddove l’importo sarà pari a quelle dell’ultima mensilità spettante per la prestazione originaria.

Per ottenere la proroga Naspi o DIS-COLL è necessario anche rispettare determinati requisiti e vale a dire non essere beneficiario delle indennità Covid previste dal decreto Cura Italia e dal dl Rilancio, comprese quelle per pescatori autonomi e lavoratori marittimi. Lo stesso discorso non vale, ricorda INPS, per i percettori di Naspi e DIS-COLL in via ordinaria, per i quali quindi i trattamenti non sono scaduti.

Per i due mesi di proroga della Naspi trovano applicazione tutti gli istituti relativi alla sospensione dell’indennità di disoccupazione, lo stesso vale per la DIS-COLL.

La proroga non verrà invece riconosciuta nel caso in cui il percettore maturi i requisiti per la pensione anticipata o di vecchiaia nel periodo di estensione delle indennità di disoccupazione stabilita dal decreto Agosto; le somme erogate indebitamente verranno recuperate da INPS.

A coloro che hanno fatto domanda di certificazione per Ape sociale la proroga Naspi o DIS-COLL viene sospesa, ma gli stessi entro il 31 ottobre con la trasmissione del modello Naspi-Com possono comunicare a INPS la volontà di avvalersi delle due mensilità aggiuntive. La proroga della Naspi invece non possono ottenerla coloro che l’hanno richiesta in forma anticipata e il cui periodo teorico di spettanza è terminato nell’arco temporale compreso tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020.