Nassiriya, Meloni: "Gravi parole Zanotelli, chieda scusa"

webinfo@adnkronos.com

"Sono profondamente rammaricata dalle parole, pronunciate da padre Alex Zanotelli sui nostri connazionali, caduti nell'attentato terroristico di Nassiriya, soprattutto nel giorno in cui l'Italia tutta onora la memoria di quegli eroi". Lo dichiara all'Adnkronos Giorgia Meloni, replicando alle affermazioni di padre Zanotelli sulla strage di Nassiriya. "Oggi, da un sacerdote e missionario come lui, mi sarei aspettata una preghiera e un rispettoso silenzio nei confronti di uomini massacrati e uccisi a migliaia di chilometri di distanza dai propri cari perché impegnati in una missione di pace".  

"Parliamo di quegli stessi uomini -ricorda la leader di Fdi- che proprio oggi, nella Basilica dell'Ara Coeli, l'arcivescovo Marciano' ha amorevolmente definito 'maestri di pace'. Padre Zanotelli si renda conto della gravità delle sue parole e chieda scusa alle famiglie dei nostri caduti: è il minimo che può fare".