A Natale coppie in 'cerca' di bebè soffrono di più, dalla psicologa 5 consigli

·2 minuto per la lettura

Il Natale è il periodo più difficile per le coppie che sono in cerca di un bebè. Durante le feste cresce l'imbarazzo, per chi sta lottando spesso contro l'infertiilità, di dover rispondere a domande inopportune come 'quando farete un bambino?'. "La sofferenza delle coppie che stanno lottando contro le difficoltà a concepire e l'angoscia per un bambino che non arriva si fa sentire ancora più forte durante il periodo che è alle porte. Il Natale è occasione di bombardamento mediatico con messaggi su bambini, famiglie, che prestano sempre troppa poca attenzione a chi un bambino non ce l'ha". A ricordarlo Federica Faustini, psicologa e psicoterapeuta del centro B-Woman per la salute della donna, che pensa a 5 consigli utili in questo periodo dell'anno per chi sta cercando con difficoltà un bimbo.

"Occorre proteggersi - evidenzia - ossia sottrarsi da quelle situazioni specifiche legate al Natale che potrebbero essere faticose da tollerare dal punto di vista emotivo. Ci sono, ad esempio, alcune coppie che trovano conforto nello stare in mezzo ai bambini, mentre altre no. In quest'ultimo caso, potrebbe essere utile evitare o declinare inviti dove ci saranno tante famiglie con bambini e preferire, invece, organizzare del tempo con coppie che non hanno figli o con quelle che ne hanno, ma molto più grandi". Se sono invece le riunioni familiari a creare disagio, prosegue la psicologa, "si può pensare di cercare di arrivare all’ultimo momento per il pranzo o per la cena e ridurre così i tempi di permanenza".

Ancora: "Se sono i negozi a tema natalizio a creare malessere, fare shopping online; se sono i social durante le festività a generare sofferenza, pensare di trascorrere quel tempo disintossicandosi momentaneamente dal digitale. Un consiglio che vale per tutti, è quello di avere in mente quella persona o quelle persone, indipendentemente dal coniuge, che sappiamo di volere accanto in un momento dell'anno che per noi sarà difficile da attraversare", prosegue Faustini.

Un altro consiglio è quello di "fare qualcosa di totalmente diverso dagli anni precedenti: e qui mi rivolgo soprattutto a quelle coppie che da anni lottano con l’infertilità, per cui ogni Natale rappresenta una sorta di promemoria di quello che vorrebbero avere, ma che ancora non hanno ottenuto - rimarca la psicologa - Fare qualcosa di diverso può essere anche decidere di non festeggiare il Natale e sfruttare quelle occasioni per fare un viaggio in coppia. Infine le tradizioni. Sento spesso dire alle coppie che non vogliono avere tradizioni familiari fino a quando non avranno un bambino; altre invece che si appoggiano alle tradizioni della propria famiglia che però non fanno star bene in questo momento. Ricordate: la coppia è un nucleo familiare anche se non ci sono bambini, quindi è importante avere delle tradizioni che siano personali e che abbiano un significato per i partner in questo momento".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli