Natale e covid, Zingaretti: "Non dobbiamo fare errori dell'estate"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Un Natale di responsabilità, senza commettere gli stessi errori fatti nel corso dell'estate. Questa la raccomandazione per la lotta al coronavirus del segretario del Pd Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, oggi ospite di 'Start' su SkyTg24.

"Il tema non sono le regole ma il virus. Non dobbiamo fare gli errori di questa estate, dove sono state dette troppe stupidaggini. Se vogliamo bene a noi stessi e ai nostri cari è evidente che dovremo passare un Natale dove la responsabilità rimanga molto alta, dovremo stare attenti. Errare è umano, perseverare è diabolico", ha spiegato Zingaretti, aggiungendo: "Ritornerà l'economia se noi prima di tutto facciamo fuori il virus". "Si sostiene chi è colpito, si dà la cassa integrazione, si bloccano i licenziamenti, ma intanto - prosegue il governatore del Lazio - la ripresa ci sarà a virus sconfitto".

Quando arriverà il vaccino "ci saranno milioni di persone da vaccinare. Si comincerà con le persone più esposte al virus e con le più fragili. Quindi resteremo nella condizione di adesso ancora per molti mesi", ha spiegato ancora il leader dem, aggiungendo: "Se ne uscirà, ma dobbiamo uscirne nel modo più unitario e ragionevole possibile".