Natale: verso il sì a messe e visite ad anziani

·1 minuto per la lettura
zona rossa natale
zona rossa natale

Mentre il governo è pronto a riunirsi nuovamente per decidere definitivamente le misure da adottare durante le vacanze di Natale, sembra ormai certo che, anche in zona rossa, i fedeli potranno andare a messa e i cittadini recarsi a fare visita ai genitori anziani.

Zona rossa a Natale: messa e visite

In entrambe le ipotesi che sono sul tavolo dell’esecutivo, la prima che prevede la zona rossa per tutte le vacanze esclusi 28, 29 e 30 dicembre e la seconda soltanto per i giorni festivi, il Natale sarà blindato e in lockdown. Sarà quindi vietato spostarsi all’interno del proprio Comune e le attività commerciali (compresi bar e ristoranti) rimarranno chiuse.

Il governo sembra però risoluto nel concedere qualche deroga agli spostamenti. La prima per i fedeli che si recheranno a messa e la seconda per chi vorrà andare a trovare i propri genitori anziani. Il provvedimento dovrebbe consentire le visite a questi ultimi soltanto a due familiari stretti. Secondo indiscrezioni potrebbe inoltre essere possibile recarsi dai congiunti per il pranzo di Natale anche se la raccomandazione è quello di trascorrere le festività “insieme soltanto agli affetti più cari“.

Non si è ancora giunti ad una conclusione invece sulla deroga di spostamento da e verso i piccoli Comuni limitrofi chiesta dal democratico Andrea Marcucci. Ulteriori disposizioni saranno decise sia nel nuovo vertice di governo dopo quello sospeso a causa dell’assenza del ministro Bellanova e sia nell’incontro tra i rappresentanti dell’esecutivo e i governatori di regione.